Il caffè che viene dalle news…

Johann Sebastian Bach se n’era già accorto nel 1730, quando scrisse la sua celebre cantata profana dedicata alla ben nota e poliedrica bevanda nera, sulla quale non si finisce mai di imparare. La cantata del Caffè, una forma musicale tipica della musica barocca, profana perché non tratta un argomento sacro, in questo caso assume addirittura un tono umoristico, dove una figlia si fa beffa del padre che voleva impedirle a tutti i costi di abbandonarsi al terribile vizio della caffeinomania.

Scorrendo le news scientifiche, mi capita spesso di leggere titoli che in qualche modo sono correlati al caffè, e mi sono sempre chiesto se esiste un filo conduttore. Per la mia ricerca mi sono rivolto a google news, ma soprattutto al sito PhisOrg, che offrono la possibilità di ricercare agilmente le notizie desiderate.

Vediamone una breve e curiosa rassegna:

Continua a leggere

Il periodo delle tavole periodiche (2° parte)

Come promesso, dopo il precedente post che passava in rassegna alcune delle infinite incarnazioni delle tavole periodiche degli elementi “canoniche”, passiamo a quelle che con la chimica che noi conosciamo, hanno ben poco a che fare, non per questo però risultano meno degne di attenzione, almeno per il contesto in cui sono collocate.

L'unobtainium

Nella fantascienza, nonostante il largo impiego di elementi improbabili, come ad esempio l’unobtainium, recentemente (ri-)portato alla ribalta dal colossal in 3D di James Cameron, Avatar. Un gioco di parole che sottintende l’inottenibilità della sostanza, un termine studiato per mimetizzarsi perfettamente fra gli ultimi elementi della vera tavola periodica che iniziano per un-, e terminano con -ium, citato fin dagli anni ’50, dove veniva usato in ingegneria aerospaziale per indicare un materiale insolito o molto costoso. Nella narrativa di fantascienza è un tormentone, nato probabilmente come sinonimo del fantastico scrith semi-trasparente utilizzato nel romanzo premio Hugo conosciuto in Italia con il titolo I burattinai (Ringworld) di Larry Niven, dove descrive la sostanza che compone la struttura artificiale di dimensioni spropositate a forma di anello che circonda una stella del celebre Mondo Anello. Nel 2003 viene nuovamente sfruttato nel film catastrofico The Core e nel gioco massively multiplayer online Skyrates del 2008.

Per un elenco completo, o quasi, di tutti gli elementi, materiali, isotopi e particelle atomiche che appartengono alla fantascienza, il miglior link possibile è quello che porta alla relativa pagina in inglese di Wikipedia.

La tavola periodica di Star Trek

In Star Trek viene mostrata una tavola periodica su un display presente in un’aula a bordo della USS Enterprise-D, nel settimo episodio della sesta stagione di TNG, “Giovani eroi“. La tavola in questione è ricca di elementi immaginari, numerosi errori e nomi burleschi, con palesi riferimenti ad autori, e a riferimenti completamente estranei alla saga, come la kriptonite e il jonesium, quest’ultimo probabilmente ispirato a Indiana Jones.

Fra le tavole periodiche in qualche modo correlate al genere sci-fi, assolutamente da non perdere sono i racconti della tavola periodica di  Michael Swanwick, di cui alcuni esemplari si possono leggere (in inglese) sul suo blog personale, mentre una copia completa di tutti e 118 brevi racconti si può ancora trovare qui.  Nulla a che vedere, tuttavia con uno dei più bei romanzi che mi sento di consigliare, ovvero il sistema periodico di Primo Levi, un antologia di ventuno racconti brevi, ciascuno caratterizzato dal nome di un elemento in qualche modo correlato. Una lettura stimolante che rende poetica perfino la chimica.

Infine per chiudere le tavole della fantascienza, segnalo i link per la tavola periodica degli elementi immaginari di Russelwalks, la tavola periodica dei film e serie tv di fantascienza e l’imperdibile tavola dei supereroi!

Dal semi-serio al faceto, ecco una esilarante tavola a fumetti, con gli elementi nel pieno delle loro attività, di cui ne propongo una porzione.

Funny toons (clic sull'immagine per la versione integrale)

In alternativa è sempre possibile imitare le inconsuete e bizzarre abitudini di un nerd degno di The Big Bang Theory stendendo intorno alla vostra doccia un telo impietoso, per soli 32 $, un vero affarone, se non potete proprio farne a meno!

Tra le più strane, in ambito culinario, mi sento ancora di segnalare la tavola dei vegetali, una per la frutta,  e quella dei dessert, tanto per gustare. Ah, non dimentichiamoci i cocktail, per un’allegra serata in compagnia.

Diciamo che c’è una tavola periodica per tutto quanto può passare per la testa del creativo di turno, animali, personaggi immaginari e dei cartoni animati, serie tv e videogames non ne sono immuni, ma quando arriva lui, dato che riconosce solo l’elemento sorpresa, la distrugge accartocciandola senza pietà.

Bene, se avete resistito fino qui, vi propongo ancora due ottimi link, che potrebbero tornare utili: una tavola periodica ragionata dei migliori blogger scientifici e un’ultima tavola periodica con la particolarità di visualizzare un breve filmato relativo all’elemento in questione, periodicvideos.

Il periodo delle tavole periodiche

La tavola periodica degli elementi, come  ogni ragazzino delle elementari ben sa, è uno schema che rappresenta i diversi tipi di atomi attualmente conosciuti, ordinata in base alle proprietà specifiche di ciascun elemento. Come dire, ogni specie atomica risiede in una certa posizione per un motivo preciso. Come molte altre convenzioni scientifiche di una certa portata, il percorso che ha portato la tavola periodica così come la conosciamo oggi, è stato molto lungo e pieno di controversie.  In ultima analisi, la paternità oggi viene attribuita al chimico russo Dimitrij Mendeleev che la perfezionò nel 1869.

Ma veniamo al vero scopo del post, una rassegna delle tavole in giro per il web, fra le più complete, mirate e curiose che possiate mai trovare. Chiaramente questi saranno link che non possono mancare fra i segnalibri di un chimico che si rispetti,  e di alcuni forse non immaginavate nemmeno l’esistenza…

Tavola periodica dinamica

In primis, la tavola per eccellenza, in formato dinamico e interattivo, comprende un cursore per scorrere le temperature che visualizza istantaneamente lo stato fisico di tutti gli elementi, è poliglotta e cliccando su ciascuna cella si ottengono tutte le informazioni relative in maniera esaustiva e affidabile. Visualizzazione dei trend del raggio atomico e macchina del tempo (per l’anno della scoperta) sono inclusi, insieme a orbitali, isotopi, origine dei simboli e integrazione con Wikipedia.

La tavola "triangolare"

La seguente, di forma pseudo-triangolare, invece rappresenta un ordinamento degli elementi più inusuale, a dir poco, che segue le teorie della chimica quantistica, possiede una struttura aperta e condensata, in cui ogni periodo rappresenta il guscio elettronico più esterno occupato ed il suo numero quantico. Inutile dire che è per specialisti.

La tavola "fotografica"

Molto simpatica e d’impatto quella “fotografica” di Theodore Gray, con numerose immagini correlate a ciascun elemento, quando possibile, e moltissime informazioni preziose. Disponibile solo in  lingua inglese.

La "circolare"

Fra le alternative, se ne trovano a volontà, quella circolare è molto suggestiva, come anche quelle presenti nella relativa voce di Wikipedia.en: Alternative periodic tables, che a sua volta contiene numerosi altri link ad altre esotiche rappresentazioni degli elementi naturali e non, fra i quali spicca il database di tutte (o quasi) le tavole concepite finora.

Tutti pazzi per la tavola periodica allora, nelle prossime clip potrete ammirare alcuni improbabili oggetti che raffigurano in un modo o nell’altro la familiare tabella, una tazza tematica, una carrozzeria da urlo e una artigianale composta esclusivamente da invitanti dolcetti farciti! Yummy! 🙂

Concludo questa rassegna, per rimandare ad una successiva puntata con le tavole periodiche più incredibili del web, con una tabella didattica ideale per i vostri bambini che sono incuriositi dalle diversità della materia!

Tavola periodica didattica

Continua …