2011: la chimica alla riscossa!

Finalmente la chimica ha conquistato l’attenzione che si merita: il 2011 sarà dedicato alla celebrazione della scienza naturale più trasversale che esista, gioia e dolore di generazioni di studenti, silenziosa responsabile dell’odierno benessere, da sempre ingiustamente accusata dei nostri scellerati inquinamenti, facilmente evitabili se solo la cultura della chimica fosse un po’ più diffusa.

L’occasione è tanto irripetibile, quanto ghiotta, in tutto il mondo vi saranno eventi e manifestazioni di rilievo, e la chimica grazie ai suoi rappresentanti, potrà essere onorevolmente celebrata per i benefici che ha portato e che porterà all’umanità per un progresso sostenibile, per la salvaguardia dell’ambiente  e per una vita vissuta all’insegna della consapevolezza dell’importanza della materia che circonda.

Il 2011, l’Anno Internazionale della Chimica (IYC 2011) si commemoreranno quindi le conquiste della chimica e il suo contributo al genere umano, un riconoscimento che è stata ufficializzato dalle Nazioni Unite nel dicembre 2008. Gli eventi pianificati saranno coordinati dalla IUPAC (International Union of Pure and Applied Chemistry – Unione Internazionale di Chimica Pura ed Applicata) e dall’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.

Con il motto di Chemistry–our life, our future, gli eventi si concentreranno sulle “conquiste della chimica e i suoi contributi per il benessere del genere umano”, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza della scienza chimica tra il pubblico e di attirare i giovani in questo campo, nonché per evidenziare il ruolo della chimica nella soluzione dei problemi di interesse globale.

I principali eventi del IYC2011 saranno organizzati dalle associazioni chimiche nazionali, come l’American Chemical Society, la Royal Society of Chemistry, e la brasiliana Chemical Society, oltre che da federazioni chimiche regionali, quali la European Association for Chemical and Molecular Sciences e la Federation of African Societies of Chemistry.

La risoluzione delle Nazioni Unite per l’Anno Internazionale della Chimica nel 2011 è stata promossa dall’Etiopia e co-sponsorizzata da altre 24 nazioni, ovvero: Algeria, Benin, Cina, Costa d’Avorio, Cuba, Congo, Egitto, Francia, India, Giappone, Kuwait, Madagascar, Malaysia, Marocco, Niger, Nigeria, Korea, Russia, Senegal, Sud Africa, Togo, Uganda, Tanzania e Zambia. Non notate qualche clamorosa assenza?

Non è un caso che la chimica rappresenti un importantissimo contributo al raggiungimento degli obiettivi del Decennio ONU dedicato all’Educazione per lo Sviluppo Sostenibile (2005-2014), e per questo motivo non poteva esserci tema migliore della chimica dopo la Biodiversità (2010), l’Astronomia (2009), ecc. La lista completa delle commemorazioni internazionali potete consultarla qui: International observance.

La Società Chimica Italiana per l’IYC2011, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca insieme a Federchimica, la Federazione nazionale dell’industria chimica, promuove il concorso nazionale “Tutti pazzi per la chimica!” dedicato alla scuola secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2010-2011 dove saranno messi in palio per le tre classi vincitrici, tre bellissimi viaggi: ai laboratori di Monaco, Napoli e Milano. Affrettatevi perché il termine per la preiscrizione al concorso  che dovrà essere effettuata online sul sito www.chimica2011.it, scadrà il prossimo 30 novembre 2010. Il bando con tutte le informazioni necessarie si trova a questo link. Partecipate numerosi!

Secondo le linee guida del bando, il tema dei lavori può affrontare i seguenti argomenti:

–  il ruolo della ricerca chimica per rispondere alle sfide tecnologiche;

–  le diverse applicazioni della chimica negli oggetti di uso quotidiano;

– il suo contributo alla qualità della vita;

– il suo utilizzo per la salvaguardia ambientale.

A titolo esemplificativo, riporto dal bando l’indicazione di alcuni ambiti nei quali la chimica ha attualmente rilevanza:

– CHIMICA E VITA QUOTIDIANA: costituisce un importante elemento per migliorare il mondo: dai piccoli oggetti di uso quotidiano alle grandi tematiche dei cambiamenti climatici;

– CHIMICA E SVILUPPO SOSTENIBILE: fornisce tecnologie, prodotti e impianti per combattere l’inquinamento, depurare le acque, abbattere i fumi che provengono da inquinamento urbano e da attività industriali;

– CHIMICA E RISPARMIO ENERGETICO: produce materiali pensati per il risparmio energetico e la razionalizzazione delle risorse, sostituendo le materie naturali della terra che vanno salvaguardate;

– CHIMICA E FUTURO: apre al futuro con le sue applicazioni spesso invisibili ma determinanti per ottenere condizioni sempre più performanti in molti settori.

Tornando al tema principale, nell’anno 2011 ricorre anche il centesimo anniversario dell’assegnazione del Premio Nobel per la Chimica a Maria Sklodowska Curie, una favolosa opportunità per celebrare l’insostituibile contributo delle donne alla scienza. Non solo: il 2011 segna i cento anni dalla fondazione dell’Associazione Internazionale delle Società Chimiche (IACS), cui è succeduta dopo qualche anno l’istituzione dell’Unione Internazionale di Chimica Pura e Applicata (IUPAC).

Ecco inoltre il video del messaggio del Dr. Richard Pike rivolto ai membri della RSC e all’intera platea mondiale. Ricordo che è anche possibile accedere ai sottotitoli tramite il menu CC.

Anche dall’italica blogosfera emergono segnali incoraggianti, nella speranza che sollecitino appropriatamente la stampa generalista rivolta al grande pubblico per sensibilizzarne l’opinione e guidare la riscossa di questa scienza così bistrattata nel nostro paese. Segnalo quindi:

– il generoso articolo ricchissimo di informazioni tratto dal blog di Teresa Celestino, Urto Efficace: Nel 2011 si festeggia la Chimica, e sempre dallo stesso sito, Pane, vino, sapone, che ci informa di gustosi (oltre che lindi) eventi che si svolgeranno prossimamente;

– da Scientiphica-mente (che ho appena scoperto) ecco 2011 Anno Internazionale della Chimica;

– dal Notiziario di Merceologia, ecco una digressione correlata su Georg Bauer, un merceologo del Cinquecento;

– dal Blog di Marco Capponi un post su Cannizzaro, questo sconosciuto.

Ma non è tutto, infatti novembre vedrà impegnati tutti i partecipanti del Carnevale della Fisica con il tema “2011 anno internazionale della Chimica. Quali relazioni tra fisica e chimica?” Le regole per partecipare sono consultabili da questo indirizzo e l’evento verrà ospitato per il mese in corso da gravità-zero.org, che raccoglierà i contributi e li illustrerà in una corposa rassegna a fine mese.

Infine mi sembra cosa buona e giusta fornire a mia volta una rassegna di link utili che, come al solito, potranno eventualmente essere arricchiti con i vostri commenti. Buon anno della chimica a tutti, nell’augurio di trarre il massimo profitto culturale da questa irripetibile e meravigliosa opportunità!

Link utili:

7 thoughts on “2011: la chimica alla riscossa!

  1. Pingback: Sunday science #1 - la scienza inutile?

  2. Pingback: La Chimica, la scienza centrale « Il chimico impertinente

  3. Pingback: Carnevale della fisica – 1° anniversario

  4. Pingback: Il chimico impertinente regala il calendario della chimica 2011! « Il chimico impertinente

  5. Pingback: Chi è il più grande chimico della storia? « Il chimico impertinente

  6. “Cari amici e colleghi , vi invito a partecipare alla Tuscany Nano Week ad EMPOLI della Prossima Settimana nei giorni 07-09-11 2011,
    che come LRE/EGOCREANET e l’ ASEV di EMPOLI abbiamo organizzata con il patrocinio dell’ INSTM ed altre collaborazioni .

    Vedi la prima iniziativa dell’ Anno Internazionale della Chimica . nella Locandina in : http://www.facebook.com/l/197e6/www.edscuola.it/archivio/lre/nanoweek.pdf

    Le tematiche che verranno trattate nella T-NANOWEEK di Empoli sono :

    07-Marzo-2011 , mattina ore http://www.facebook.com/l/197e6/10.00-13.00, “Formazione del Gruppo di Studio e di divulgazione in ITC su Nanoscience e Nanotecnologie” c/o l’ ITIS FERRARIS di Empoli. Presentano ed organizzano la Iniziativa : Paolo Manzelli e Pietro Vigano : Piattaforma CROSS-NANOTECH si Nanoscienze e tecnologie http://www.facebook.com/l/197e6/convergenti;www.toscanaeconomia.it

    09-Marzo-2011 , pomeriggio ore http://www.facebook.com/l/197e6/16.30-18.30 c/o ASEV Empoli (http://www.asev.it) ,-1) -” Progressi nel trattamento delle tecnologie chimiche e dei materiali”, Dante Gatteschi Presidente INSTN, -2) “Nuove tenologie di produzione”: Dr. Giovanni Baldi , Colorobbia -Italia, -3) ” Sviluppo e validazione di nuovi modelli tecnologici e strategie industriali per le nanotecnologie”, Drsa. Federica Lodato , Nanotech -Veneto .

    11-marzo-2011, pomeriggio ore http://www.facebook.com/l/197e6/16.30-18.30 c/o ASEV Empoli (http://www.facebook.com/l/197e6/www.asev.it):Tavola Rotonda su “Integrazione della chimica e le nanotecnologie per le applicazioni di restauro dei beni culturali ” ,Coordina Tiziano Cini, Direttore ASEV , partecipano Luigi Dei ( Dip.Chimica, Universita di Firenze), Lidia Cinelli , Artigianato di Toscana Restauro, Andrea Gualtierotti , MIDA-srl Restauro (Pt). –

    Saro lieto della vs collaborazione nel diffondere la iniziativa . Grazie Paolo Manzelli 05/Marzo/2011 . LRE@UNIFI.IT , Paolo Manzelli

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...