Xilitolo: non accettate caramelle sconosciute (se siete un cane)

Lo xilitolo

Molti padroncini sanno che per i cani alcuni alimenti sono estremamente tossici, come ad esempio il cioccolato, il caffè e anche l’apparentemente innocua uva, ma sapevate che uno dei dolcificanti naturali più comuni reperibile nella composizione delle caramelle, chewing gum, dentifrici e nella maggior parte dei prodotti senza zucchero (o sugar-free), risulta micidiale per il vostro amico a quattro zampe?

Si tratta dello xilitolo, o zucchero del legno, da cui prende il nome, appartiene alla classe degli alditoli e alla grande famiglia dei polioli, composti caratterizzati dalla presenza di più gruppi ossidrilici, i quali donano alla molecola la curiosa forma di un pipistrello.

Questo dolcificante, ottimo per la dieta, nella prevenzione della carie, favorisce anche la rimineralizzazione di piccole lesioni. Recenti ricerche  inoltre confermano una riduzione nella formazione della placca e una diminuzione dei microrganismi che causano la carie a seguito del consumo di chewing gum contenenti xilitolo.

Non è così per il cane, in quanto l’ingestione di una quantità di 100 milligrammi di xilitolo per ogni chilogrammo di peso corporeo provoca un’ipoglicemia letale in pochi minuti. Il calo degli zuccheri nel sangue si presenta dopo appena 15 minuti, mentre dopo 30′ si manifestano i sintomi: depressione, perdita di coordinazione, convulsioni e coma. Dosi elevate provocano una fatale insufficienza epatica.

Dato che la dose dipende dal peso corporeo, è possibile calcolare che per un cane di circa 30 kg, sono sufficienti 8-10 confetti, ma 2-3 stick di  gomma da masticare possono causare rapidamente un calo glicemia in un cane di appena 10 kg. Dato che gli effetti del xilitolo si evolvono così rapidamente e siccome non è così facile valutare la dose, in questi casi bisogna contattare il proprio veterinario immediatamente. Potrebbe essere necessario indurre il vomito e portare subito il cane a un controllo medico. Il trattamento usuale è quello di fornire glucosio per via endovenosa. Il cane in genere risponde bene alle cure e potrà tornare a casa non appena i valori di insulina siano tornati alla normalità.

Attenzione quindi ai pasticci che possono fare gola al vostro fido, loro sono completamente ignari, voi ora invece non potete dire altrettanto.😉

Fonte: chemistry.about.com, wikipedia

One thought on “Xilitolo: non accettate caramelle sconosciute (se siete un cane)

  1. il rischio aumenta perchè a breve sarà un prodotto diffuso in tutte le cucine d’Italia come sta accadendo nei paesi scandinavi perchè, cani a parte, è uno dei migliori sostituti dello zucchero ad oggi esistenti!

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...